05Mag 2020

0

98

0

Non esiste un “futuro del cloud”

Nel 2020 siamo inondati di congetture, supposizioni e previsioni tecnologiche. Ma quando si tratta di tecnologia cloud, abbiamo un approccio leggermente diverso. Dal momento che il cloud computing è diventato così inscindibile dalla nostra esistenza quotidiana, parlare del suo futuro come tecnologia autonoma non sempre ha senso. Questo perché nessun’altra tecnologia ha visto un’adozione così rapida sia nella sfera aziendale che in quella dei consumatori. 

Oggi più che mai siamo consapevoli che l’evoluzione tecnologica passa per il cloud. Per Canon questo significa studiare soluzioni personalizzate e integrate che possano soddisfare le specifiche esigenze di gestione documentale e dei dati di ogni azienda. Che si parli di grandi corporation o di piccole e medie imprese, è possibile costruire un’infrastruttura agile e leggera capace di accelerare le operazioni e semplificare i processi e permettere alle aziende di sviluppare sempre più il tema smart working grazie a tecnologie e piattaforme basate sul cloud.

Società in trasformazione

Le nostre città stanno diventando sempre più intelligenti, ma ogni nuovo dispositivo connesso crea dati che hanno bisogno di essere archiviati e analizzati. Sarà possibile supportare la tecnologia connessa solo in un modo, e cioè attraverso la combinazione di tecnologia edge e cloud computing. Con questa infrastruttura digitale, ascensori e parcheggi intelligenti, automobili senza conducente e taxi volanti, treni e metropolitane, fattorie e centrali elettriche entreranno a far parte del tessuto funzionale della vita quotidiana. 

Business in trasformazione

Il cloud è diventato indispensabile per le aziende. Uno dei motivi principali è l’impatto che esso ha avuto sull’innovazione. Senza la necessità di infrastrutture fisiche e dei costi operativi e di manodopera che ne derivano, la tecnologia cloud rimuove le tipiche barriere economiche all’innovazione e alla trasformazione digitale. Le piccole imprese che tradizionalmente hanno maggiori difficoltà negli investimenti iniziali necessari per implementazioni on-premise, possono accedere alle nuove tecnologie attraverso modelli di delivery del cloud.

L'informazione

Il fulcro di ogni azienda è l’informazione. Il modo in cui vi accediamo, la sfruttiamo e la condividiamo è strettamente legato al successo di qualsiasi organizzazione. Ed è qui che il cloud ha davvero avuto impatto. Grazie ad esso, dipendenti non sono più legati fisicamente all’ufficio e possono accedere alle informazioni e collaborare a progetti da qualsiasi parte del mondo, in tempo reale.  Ciò ha rivoluzionato i modelli di business

Invasione di dati

Il lato ironico di tutto ciò è che più utilizziamo soluzioni cloud, più ne percepiamo il bisogno. Il cosiddetto fenomeno dell’invasione di dati può essere attribuito all’incidenza in cui accediamo ai servizi basati su cloud nella nostra vita quotidiana. Utilizzo di sistemi online, social network, condivisione di video, acquisizione del flusso di traffico, collaborazione con i colleghi: tutto ciò contribuisce a creare le grandi quantità di dati che ogni persona e ogni azienda generano per se stessi

Le piattaforme Cloud di Canon

uniflow

uniFLOW Online è una soluzione progettata per gestire in maniera sicura e semplificata documenti che devono essere stampati o digitalizzati. Offre una serie di applicazioni che migliorano la produttività, riducono i costi e aumentano il livello di sicurezza. Il servizio viene erogato attraverso un modello user o device subscription che prevede una fee mensile in base all’utilizzo e alla configurazione.

Canon-Therefore1

Therefore Online è una soluzione di automazione e ottimizzazione documentale basato sul cloud, progettato per l’archiviazione e la gestione, attraverso potenti workflow automatizzati, di documenti business-critical, come fatture, contratti e documenti HR. Il tutto in totale sicurezza e in linea con i requisiti GDPR. Il servizio viene erogato attraverso un modello user subscription che prevede una fee mensile in base all’utilizzo e alla configurazione.

Commenti (0)